Fabbricati rurali chiarimenti

 Nuova circolare dell'AdE ,datata 10 ottobre,  circa la trattazione delle  segnalazioni trasmesse a riscontro degli avvisi bonari

Circolare AdE 10/10/2017

Sono già trascorsi i sessanta giorni che l'Agenzia delle Entrate si è data, dopo l'invio degli avvisi bonari, in cui si chiedevano chiarimenti sullo stato di tutti gli immobili rurali nazionali a tutti gli intestatari.Ed è proprio per questo che in questi giorni gli Uffici dell'ADE-Territorio sono stati  presi d'assalto da tutti i contribuenti che a vario titolo presentano istanze di correzioni riferite ai fabbricati rurali. Dall'esame delle varie richieste di istanze è risultato che :

 

  • 50% delle istanze sono per immobili diruti o collabenti
  • 30% non sono più proprietari
  • 20% si è comunicato l'impegno a regolarizzare l'immobile

 

 

Vedi anche: I geometri Italiani con i Comuni Italiani nella regolarizzazione dei fabbricati rurali, accordo con l'Anci

Comunicato CNgeGL
Comunicato Anci

È stato siglato il 13 settembre 2017 il protocollo di intesa tra l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI), la Fondazione Patrimonio Comune (FPC), il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati (CNGeGL) e la Cassa Italiana di Previdenza dei Geometri Liberi Professionisti (CIPAG), finalizzato a velocizzare le procedure di accatastamento a cui sono tenute le pubbliche amministrazioni locali. L'obiettivo della convenzione è velocizzare le operazioni di accatastamento degli edifici rurali nei Comuni Italiani attraverso l’aiuto di geometri qualificati per la redazione delle pratiche catastali. I Comuni potranno contare su una lista di professionisti (fornita dai Collegi provinciali di riferimento) ai quali conferire gli incarichi per l'espletamento delle attività necessarie alla denuncia in Catasto Urbano dei fabbricati rurali di proprietà Comunale.
convenzione prevede che al tariffario delle prestazioni professionali di riferimento si applichi uno sconto del 20%. In più, i costi delle operazioni di accatastamento potranno essere anticipati dalla Cassa dei Geometri (Cipag) con un fondo rotativo e, in un secondo momento, restituiti dalle amministrazioni comunali. 
La lista dei professionisti avverrà secondo principi di trasparenza: il Comune, attingendo dalla lista di professionisti fornita dal Collegio, affiderà a rotazione l’incarico di provvedere all’espletamento di tutte le prestazioni inerenti e correlative all’accatastamento e allo svolgimento di tutte le attività tecniche finalizzate agli aggiornamenti catastali.



Questo sito utilizza i cookies per rendere possibile il corretto funzionamento del sito web. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookies.