Edilizia

Il Notariato analizza in uno studio  la qualificazione urbanistica dei terreni al fine dell'applicazione delle imposte indirette 

STUDIO N. 16 2018/T
Consiglio nazionale del Notariato 

Nello Studio 16/2018 il Notariato, analizzando la normativa fiscale e la qualificazione urbanistica dei terreni per l’applicazione delle imposte indirette, ha spiegato dettagliatamente quali sono le differenze tra i terreni edificabili e ai terreni agricoli. La qualificazione di un terreno come “suscettibile di utilizzazione edificatoria” va attribuita con riferimento alla destinazione che a esso viene data dagli strumenti urbanistici e non deriva dalle qualità naturali del terreno come la posizione, la conformazione fisica che potranno al massimo influire sulla sua valutazione.                         



Questo sito utilizza i cookies per rendere possibile il corretto funzionamento del sito web. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookies.